Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies.
00

Come fare le candele

di Ellis 5064

Etichette: faidate | fare delle candele | candela Colleziona

Fare le candele non è poi così complicato come potrebbe sembrare. E’ un hobby divertente che appassiona moltissime donne e permette di creare bellissime candele utili a decorare la casa e profumandola di delicate fragranze. Ecco come si fa.

Le candele sono elementi decorativi molto semplici costituite da solo due ingredienti: uno stoppino e della cera.
La cera può essere di vari tipi, di sola paraffina, di sola stearina, di una miscela di entrambe oppure di cera d’api, che è la sostanza più pura utilizzabile per realizzare delle candele. Si possono anche utilizzare vecchie candele.
Quanto allo stoppino, invece, è importante che sia proporzionato al diametro della candela altrimenti, se fosse più grosso assorbirebbe troppa cera che, bruciando velocemente, mentre se fosse troppo sottile, potrebbe spegnersi immediatamente.

Prima di iniziare la lavorazione delle candele fai da te, è opportuno tener conto anche di questi piccoli accorgimenti, per non rischiare di ottenere un risultato fallimentare.
Se poi si desidera realizzare candele profumate, occorre procurarsi oli profumati ed essenze da versare direttamente nella cera liquida.
 
È opportuno munirsi anche di stampi di varie forme in base al tipo di candela che si vuole realizzare. Si possono acquistare stampi specifici, da acquistare nei negozi di bricolage, oppure ricorrere a barattoli di latta, pentolini e quanto altro si riesca a reperire in casa.
 
Se poi volete raggiungere risultati professionali nella decorazione delle candele, munitevi anche di taglierini, pennelli, coloranti per cera, becchi d’oca, spatole e scalpelli e datevi da fare con la fantasia!

  • Per procedere alla realizzazione delle candele, occorre sciogliere la cera o i pezzetti di candele rotte a bagno maria, e aggiungerci il colorante non appena sarà completamente fusa.
  • A questo punto versate la cera liquida negli stampini precedentemente unti con olio da cucina, facendo attenzione che gli stoppini siano per rigidi e posizionati in posizione centrale.
  • Per favorire la solidificazione della cera nello stampo per candele, è opportuno a questo punto mettere lo stampo nell’acqua fredda, badando di non bagnare la cera contenuta all’interno.
  • Quando la candela è ben solidificata, occorre estrarla dallo stampo, tirando lo stoppino molto delicatamente. Fate attenzione però a non romperlo. A questo punto la candela sarà pronta.

Ciao ! Lascia un tuo commento:

Pubblica